Il progetto

L’area in vendita ricade sotto l’Ambito 15 del Piano Regolatore del Comune di Duino Aurisina. La normativa che regola le costruzione sugli Ambiti prevede come prima fase l’ottenimento dal Comune dell’autorizzazione del Piano Particolareggiato (P.P.) di sistemazione urbanistica. Una volta approvato questo, si può procedere alla progettazione vera e propria degli edifici previsti e delle opere di urbanizzazione.

Il P.P. di iniziativa privata è stato presentato al Comune e approvato con delibera consiliare n. 28 del 20/06/2011. La Convenzione Urbanistica riguardante gli oneri urbanistici non è stata ancora formalizzata.

Il P.P. approvato prevede di costruire sull’area di 13.016 mq 6.000mc di edifici e impianti accessori così descritti:

  • 15 case unifamiliari indipendenti con propri posti macchina e giardino;
  • un’edificio riservato ai servizi come il commercio, artigianato, uffici, associazioni, ecc. che sarà tramutato in tre case unifamiliari;
  • accessi carrabili e parcheggi di relazione lungo la viabilità interna;
  • spazi sistemati a parcheggi di relazione di circa 250 mq localizzati in un’unica area;
  • un giardino autonomo con attrezzature per il gioco dei bambini di circa 400 mq localizzato in un’unica area.

Il P.P. approvato prevede un intervento che rispetta non solo tutte le direttive previste per gli Ambiti, ma quello che è ancor più importante, realizza un progetto che mira a non essere invasivo sul territorio.Ciò significa che non si è voluto prendere in considerazione edifici con altezze massime di 8m né la loro concentrazione in una singola area come lo consentirebbe il piano regolatore e che sarebbero un obbrobrio, ma è stato realizzato un intervento plasmato sul territorio con edifici distribuiti su tutta l’area, ciascuno con un proprio giardino e con altezze molto contenute in modo da essere quasi celati nel verde circostante. Queste erano infatti le direttive urbanistiche per quest’area dichiarata da sempre Zona di completamento del tessuto urbanistico.

Si è voluto inoltre realizzare un progetto che separi nettamente le residenze dalla parte commerciale evitando così eventuali altre soluzioni, a ns. avviso inaccettabili, come ad esempio quelle che prevedrebbero al primo piano appartamenti e al piano terra la bottega.

Il P.P. approvato è stato suddiviso in sette Unità Minime d’Intervento al fine di consentire una corretta e funzionale programmazione attuativa degli obiettivi progettuali del piano, articolandola per comparti edificatori omogenei. Per ogni U.M.I., oltrecché la progettazione unitaria, è previsto il suo frazionamento per lotti che consentirà di promuovere più facilmente singole operazioni negoziali e ottenere per ognuno di essi, singolarmente, i permessi di costruzione.

Le unità minime d’intervento sono state così defnite e associate:

  • U.M.I. 1 – opere di urbanizzazione
  • U.M.I. 2 – attività commerciali-artigianali-direzionali da cambiare in residenze
  • U.M.I. 3-4-5-6-7 – residenza

A disposizione tutta la documentazione progettuale.

N.B.

Essendo in corso l’apporto di modifiche al Piano Regolatore del Comune con la Variante n. 27, sarà presentata una variante al suddetto P.P. che recepirà sostanzialmente le nuove direttive urbanistiche dell’ambito A15 e precisamente la sostituzione dell’area commerciale, del giardino pubblico e del parcheggio pubblico con 3 nuove unità abitative unifamiliari, tipologicamente simili a quelle già proposte.

E’ stata inoltre presentata il 07/2/2012 al Comune la richiesta di aumentare di 1.500mc le volumetria edificabile prevista portandola a 7.500mc.